Skip to content
Blog
26 Feb 2020   Ultimo aggiornamento 29 Aprile 2021

Sottotitoli, closed caption e SDH: qual è la differenza?

Topics
Sottotitoli automatici

Sebbene le persone usino spesso i termini sottotitoli e closed captions in modo intercambiabile, ci sono differenze che li distinguono. Oggi cercheremo di spiegare la differenza tra sottotitoli, closed captions e SDH.

Cosa sono i sottotitoli per non udenti?

I sottotitoli rappresentano un’alternativa testuale alla lingua parlata del video. Spesso i sottotitoli tradotti vengono utilizzati quando l’audio originale è in una lingua diversa rispetto alla lingua madre degli spettatori.

Conosci la differenza tra sottotitoli e closed captions?

sottotitoli rappresentano un’alternativa testuale alla lingua parlata del video. Spesso i sottotitoli tradotti vengono utilizzati quando l’audio originale è in una lingua diversa rispetto alla lingua madre degli spettatori.

closed captions invece non solo forniscono il dialogo in forma scritta, ma integrano anche informazioni su rumori di sottofondo, colonne sonore e altri rumori che fanno parte della scena. Le close captions sono per lo più scritte nella lingua impostata per il video. Per esempio, se hai Netflix e attivi i sottotitoli, quello che vedi è un buon esempio di closed captions.

In sostanza, i sottotitoli sono rivolti a persone che possono ascoltare l’audio ma hanno anche bisogno del dialogo in forma scritta. I sottotitoli invece sono rivolti a un pubblico che non può ascoltare l’audio e necessita di una descrizione testuale dei suoni.

Sottotitoli per non udenti o ipoudenti (SDH)

SDH sono i sottotitoli che combinano le informazioni di entrambi i sottotitoli. Mentre i sottotitoli normali presuppongono che lo spettatore possa ascoltare l’audio ma non conosca la lingua parlata, SDH presume che lo spettatore non possa ascoltare l’audio (come con i sottotitoli). In questo caso, SDH ha lo scopo di emulare didascalie su supporti che non supportano didascalie, come connessioni digitali come HDMI. SDH può anche essere tradotto in lingue straniere per rendere i contenuti accessibili alle persone non udenti e con problemi di udito che comprendono altre lingue.

SDH vs. Sottotitoli

  • Aspetto: SDH differisce dai sottotitoli per diversi aspetti. La prima differenza è nell’aspetto. I sottotitoli vengono in genere visualizzati come testo bianco su una banda nera, mentre SDH viene solitamente visualizzato con lo stesso carattere proporzionale dei sottotitoli tradotti. Sempre più spesso, tuttavia, sia i sottotitoli che i sottotitoli hanno opzioni di controllo utente che consentono allo spettatore di modificare il carattere, il colore e la dimensione del testo.
  • Posizione: SDH e sottotitoli differiscono anche in termini di posizionamento. I sottotitoli possono in genere essere allineati alle diverse parti dello schermo, il che è utile per l’identificazione dei relatori, la sovrapposizione di conversazioni e l’interferenza con importanti attività sullo schermo. Il testo SDH è di solito centrato e bloccato nella terza parte inferiore dello schermo.

Perchè hai bisogno di creare sottotitoli?

1) Il contenuto del tuo video verrà visualizzato da più persone sui social media

A quanto pare, l’85% dei video di Facebook viene guardato senza audio. L’aggiunta di sottotitoli ai tuoi video non solo catturerà l’attenzione dei potenziali spettatori, ma consentirà anche loro di ricevere il messaggio che vuoi trasmettere, anche senza audio. A volte le circostanze non consentono agli spettatori di guardare i video con audio (per esempio, tutte quelle volte in cui hai dimenticato le cuffie e poi hai dovuto viaggiare in autobus / hai partecipato ad un evento / eri in coda per qualcosa, ecc.). Il vero valore dei sottotitoli sta nella comodità aggiuntiva che offrono al tuo pubblico.

2) Raggiungere un pubblico potenzialmente più vasto

Ci sono oltre 400 milioni di persone in tutto il mondo che sono sorde o che sono affette da disabilità uditive parziali. Non possono o hanno difficoltà ad usufruire di contenuti audio. Creando i sottotitoli, ti assicuri che il tuo messaggio sia diffuso a quei gruppi di clienti che altrimenti ne sarebbero esclusi. Migliorare l’accessibilità dei tuoi contenuti ti aiuterà a raggiungere meglio il tuo pubblico.

3) Migliorare SEO

I motori di ricerca come Google non possono analizzare materiale video, per questo motivo quando carichi questo tipo di contenuti, nella ricerca tramite parole chiave, vengono inclusi solo il titolo e la descrizione. Aggiungendo una trascrizione testuale al tuo video, i motori di ricerca hanno molti più dati con cui lavorare, il che aiuta ad attirare traffico sui tuoi contenuti.

4) Attrarre più visitatori provenienti da diverse parti del mondo

Una volta che la tua trascrizione è pronta, tradurla in molte lingue straniere è facilissimo. Avere i sottotitoli in più lingue non solo amplierà la tua copertura geografica, ma renderà anche i tuoi contenuti più rilevabili, grazie al miglioramento della SEO.

Molto bene! Se sei arrivato così lontano significa che ora sei un esperto di sottotitoli, closed captions e SDH.

Vuoi crearli? Amberscript è il software migliore per generare sottotitoli e didascalie automaticamente per te!

I nostri servizi permettono di creare testo e sottotitoli da audio o video.

* Carica file audio o video
* Conversione automatica o manuale in testo
* Modifica ed esporta testo o sottotitoli