Skip to content
Blog
21 Feb 2020   Ultimo aggiornamento 19 Aprile 2021

Devi trascrivere delle interviste? Ecco il suggerimento numero uno per risparmiare tempo con la tua intervista di ricerca

Topics
Trascrizioni automatiche

Stai svolgendo una ricerca e devi condurre dei colloqui? La trovi difficile, perché non sai da dove cominciare, o forse hai già iniziato, ma ti sembra impossibile rispettare le scadenze?

Il tempo richiesto per condurre una ricerca varia molto. Alcune ricerche possono richiedere anni e anni, mentre altre richiedono solo una settimana. Una cosa è quasi sempre la stessa: la trascrizione dell’intervista occupa la maggior parte del tempo. Non importa quanto tempo la ricerca richieda, è sempre una buona scelta risparmiare tempo. Questo ti permette di concentrarti su cose veramente importanti, come analizzare i dati e trarre conclusioni.

La ricerca

La tua ricerca è il cuore di ogni tesi o ricerca di mercato. Quando si conduce una ricerca è importante non deviare troppo dalla domanda di ricerca. Probabilmente condurrai una ricerca documentaria o sul campo. In particolare quest’ultima può assumere la forma di ricerca qualitativa o quantitativa. La maggior parte delle ricerche sono di tipo qualitativo. Ci sono più tipi di ricerca qualitativa. Di solito si utilizzano le interviste per le ricerche qualitative. Avrai bisogno di una trascrizione dell’intervista per il tuo report, che ti aiuterà inoltre ad analizzare meglio i dati. Oggi parleremo di:

  • Condurre le interviste di ricerca
  • Creare la trascrizione dell’intervista

Come condurre un’intervista?

Lo scopo di un’intervista è ottenere le giuste e sufficienti informazioni dall’intervistato. È importante che le informazioni contribuiscano alla vostra ricerca e che otteniate abbastanza dati. Per ottenere le giuste informazioni da un’intervista si dovranno preparare le giuste domande. Dovrai anche intervistare l’intervistato nel modo giusto. Ecco qui i 5 consigli che ti permetteranno di ottenere il massimo dalla tua intervista:

1) Prepara un questionario o una lista con gli argomenti che di cui desideri discutere.

Creerai una sorta di “lista della spesa”, in modo da essere sicuro di non dimenticarti nulla durante l’intervista. Un questionario o una lista tematica inoltre farà in modo che tu non perda il filo del discorso e che non ti allontani troppo dall’argomento principale.

2) Non influenzare l’intervistato nelle sue risposte.

In questo modo, otterrai risposte più oneste e affidabili. Per esempio non porre la domanda: cosa ti piace di Los Angeles? (forse all’intervistato non piace affatto Los Angeles), ma chiedi: “qual è la tua opinione su Los Angeles?”

3) Agisci in modo professionale durante l’intera intervista.

Mostra apprezzamento e comprensione per l’intervistato, ma non esagerare. Comportati in un modo che mostri all’intervistato il tuo sincero interesse riguardo a ciò che lui/ lei ha da dire. Se ti attieni a questi punti l’intervistato sarà più aperto e onesto. Questo ti permetterà di ottenere ulteriori informazioni dal colloquio.

4) Prima di porre domande personali o controverse, metti l’intervistato a suo agio con domande più facili.

Ricorda che questa persona probabilmente non ti ha mai incontrato, se inizi a fare domande personali subito l’intervistato probabilmente andrà in modalità difensiva. E ‘importante mettere a proprio agio l’intervistato prima con domande facili, questo costruirà la fiducia. Più tardi nell’intervista potrai iniziare a fare domande più difficili.

5) Prima di porre domande personali o controverse, metti l’intervistato a suo agio con domande più facili.

Ricorda che questa persona probabilmente non ti ha mai incontrato, se inizi a fare domande personali subito l’intervistato probabilmente andrà in modalità difensiva. E ‘importante mettere a proprio agio l’intervistato prima con domande facili, questo costruirà la fiducia. Più tardi nell’intervista potrai iniziare a fare domande più difficili.

Come strutturare un’intervista

Ora che sai cosa fare e cosa non fare durante la tua intervista è il momento di andare e condurla. Un colloquio di ricerca di solito consiste di tre parti ed è importante che tu li segua uno dopo l’altro:

  • Apertura: nell’apertura del tuo colloquio in primo luogo va spiegato il tuo obiettivo. Spiega che cosa speri di scoprire. Puoi anche dire quanto tempo l’intervista sarà lunga e l’argomento che sarà discusso. Poi, inizia la vera intervista con una domanda aperta.
  • Sezione centrale: nella sezione centrale dell’intervista l’intervistato ha la possibilità di condividere la propria storia. È importante ascoltare attentamente durante questa fase. In questa fase della conversazione devi fare delle buone domande e assicurarti che l’intervistato non si discosti troppo dall’argomento principale.
  • Finale: Quando hai ottenuto abbastanza informazioni dall’intervista, proponi di concludere l’intervista. Percorri insieme i punti più importanti e dai all’intervistato la possibilità di aggiungere ulteriori informazioni. Se qualcosa non ti è chiaro, questo è il momento di fare domande.

Quando si conduce la vera intervista è importante che essa venga anche registrata. Non credere che potrai ricordare tutto quello che è stato detto. All’inizio, chiedi il consenso dell’intervistato per la registrazione, di solito questo viene concesso, nel caso contrario prendi appunti. Registrando l’audio audio potrai completamente concentrarti sull’intervista invece che sul prendere appunti. Successivamente potrete ascoltare la registrazione e analizzare tutto. Prepararti per la tua intervista di ricerca richiede molto tempo, ma ne richiederà ancora di più convertire l’audio in testo. Per analizzare le interviste e includerle nel report, è necessario trascriverle. Questo è un processo estremamente dispendioso in termini di tempo e mentalmente stancante.

Qual è il modo migliore per trascrivere un’intervista?

Se vuoi analizzare le tue interviste e includerle nella tua ricerca, è necessario trascriverle. La trascrizione è un processo che richiede molto tempo se eseguito manualmente. Ogni minuto di audio richiede circa 8-10 minuti per la trascrizione. Assumere un trascrittore per trascrivere l’intervista può facilmente richiedere € 100. Se avete condotto più interviste di ricerca, la trascrizione può diventare molto costosa. Fortunatamente, con il nostro software di trascrizione è possibile avere la trascrizione dell’intervista in modo economico e veloce. L’unica cosa che resta da fare è apportare piccoli miglioramenti per rendere la trascrizione corretta al 100%.

Le scadenze per la ricerca possono essere davvero strette e può scoraggiarti. Ma usando il nostro software di trascrizione si ha la possibilità di risparmiare moltissimo tempo. Potrai utilizzare questo tempo per quelle cose che sono veramente importanti per la tua ricerca, come analizzare le informazioni e trarre le conclusioni. Questo alla fine migliorerà la qualità della vostra ricerca.

Per risparmiare tempo e avere la trascrizione dell’intervista pronta per essere analizzata,

I nostri servizi permettono di creare testo e sottotitoli da audio o video.

* Carica file audio o video
* Conversione automatica o manuale in testo
* Modifica ed esporta testo o sottotitoli